home.jpg (2411 byte)
 
  titolino.jpg (9670 byte)ooo
 

Raccolta differenziata dei rifiuti

altable.jpg (995 byte)

 

 
Servizio comunale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani

 

Entro il 2003 sarà obbligatorio riciclare almeno il 35% dei rifiuti prodotti contro la quota media nazionale del 10% registrata oggi.

Lo prevede il decreto legislativo n. 22 del 1997, più conosciuto come "decreto Ronchi", finalizzato a ridurre il volume dei rifiuti da trasportare nelle discariche ed a recuperare i materiali riciclabili.

Per questo anche a Roncade, dal 1 gennaio 2000, è entrato in vigore un nuovo servizio di raccolta a domicilio di rifiuti secchi ed umidi, i quali dovranno essere accumulati separatamente, a cura dei cittadini, rispettivamente in sacchetti gialli e trasparenti.

Gli stessi, in giorni stabiliti, saranno riposti fuori di casa e ritirati dagli addetti; contenitori di altro genere non saranno, invece, prelevati.

Assieme ai sacchetti l’amministrazione consegnerà gratuitamente ai residenti due bidoncini, di colore giallo e marrone, da usare come pattumiere domestiche per i due diversi generi di rifiuti.

Nelle zone del comune escluse dalla raccolta della componente umida, i cittadini potranno provvedere autonomamente allo smaltimento attraverso concimaie, composter o buche, usufruendo così dello sconto del 20% sulla tassa per l’asporto dei rifiuti.

Con l’entrata in vigore del nuovo servizio, i tradizionali cassonetti scompariranno dalle strade; verrà invece aumentato il numero di contenitori per la raccolta di vetro, plastica e carta ed istituito un centro di raccolta per rifiuti ingombranti.

 
Tipo rifiuto ad esempio si raccoglie in
Umido scarti di cucina, avanzi di cibo, filtri da tè, fondi di caffè, gusci di uova, fiori recisi, salviette di carta, pane. Sacchetto trasparente biodegradabile e bidoncino marrone oppure compostaggio domestico
Secco non riciclabile. carta plastificata, nylon, pannolini, vaschette in pvc o polistirolo, cocci in ceramica, contenitori per latte e succhi di frutta (tetrapack). Sacchetto giallo e bidoncino giallo
Carta, cartoni, vetro, lattine,

bottiglie in plastica

Campane e benne stradali
Rifiuti pericolosi.           

Pile e farmaci

Rivenditori e farmacie
Rifiuti ingombranti Centro per rifiuti ingombranti (via Perinotto) o su chiamata al n. 800019802
Verdi e ramaglie Centro per rifiuti ingombranti
 

 

Il risultato della raccolta diffferenziata dei primi mesi dell'anno è soddisfacente e la quantità di rifiuti destinati alla discarica è passata dall'86,93% del 1999 al 51,62% del maggio 2000. L'obiettivo per il 2000 è quello di dimezzare la quantità di rifiuti da smaltire nel vecchio modo.

Peri il 2000 i costi del servizio di smaltimento dei rifiuti raccolti in modo differenziato è previsto in 1.333 milioni, 970 dei quali per il costo di raccolta, trasporto, avvio al recupero del rifiuto umido e delle altre frazioni di rifiuti recuperabili e per la gestione del centro multiraccolta.

Il costo per lo smaltimento in discarica del rifiuto secco è calcolato in 280 milioni mentre la quota di ammortamento delle forniture sarà di 83 milioni di lire.

Dal 1 giugno 2000 hanno inoltre preso servizio i "Vigili ambientali" con il compito di vigilare sul corretto svolgimento delle operazioni di deposito dei rifiuti nei contenitori e di ritiro degli stessi da parte dell'azienda incaricata. I vigili ambientali sono riconoscibili da un tesserino nominativo con lo stemma del Comune.


 

MA QUESTE BOTTIGLIE LE VOGLIAMO O NO SCHIACCIARE?

 

SCOASSE1.jpg (55355 byte)

Questa è la situazione di una campana piazzata in via Pantiera, all'angolo con il campo sportivo.

La maggioranza dei rifiuti, anche di quelli accatastati all'esterno, è rappresentata da contenitori e bottiglie di plastica.

SCOASSE2.jpg (40220 byte)

SCOASSE3.jpg (58755 byte) Nonostante un avviso affisso alla campana inviti a schiacciare le bottiglie per occupare meno volume quasi nessuna di esse sembra essere stata sottoposta a tale trattamento.

Ai pigri consigliamo un trucco: se avete una macchinetta per il caffè espresso spruzzate un po' di vapore dal beccuccio per fare i cappuccini dentro la bottiglia: il pvc in pochissimi secondi si affloscerà e la bottiglia si ridurrà ad una pallottolina informe.