home.jpg (2411 byte)
 
  titolino.jpg (9670 byte)ooo
 

Predoni

altable.jpg (995 byte)

 

 

Ai morti di fame che rubano le anatre del Musestre


 

Perché le anatre che popolano il tratto del Musestre che attraversa il centro di Roncade devono finire nella pancia di qualcuno?

Gli esemplari, maschi e femmine, sono una settantina, da anni si riproducono con facilità, accettano il pane che i bambini lanciano in acqua contendendoselo con i grossi pesci

ANATRE1.jpg (35268 byte)

che nuotano placidi nelle acque pulite, trascorrono il loro tempo, a volte, dando vita a schermaglie quasi giocose con i cigni per il "controllo" del territorio.

Il loro unico nemico è il nemico di ogni bellezza naturale, piccola o grande che sia, cioè l'ottusità. L'idea mai sradicata che ciò che non è di nessuno può essere tranquillamente sottratto.

Non ci sembra che si stia avvicinando una guerra, è escluso che a Roncade, negli ultimi 50 anni, qualcuno abbia patito la  fame. Eppure.

ANATRE2.jpg (62667 byte) Testimoni ben attendibili giurano di aver visto, anche in pieno giorno, personaggi noti catturare disinvoltamente qualche anatra a pochi passi dal ponte dell'asilo.

Testimoni altrettanto credibili sostengono che, nell'autunno dell'anno scorso, questa ridicola caccia ad animali così poco selvatici da andare incontro a chi porta loro da mangiare ha più che dimezzato la popolazione di anatre del Musestre roncadese.

Per inciso ricordiamo che, a parte la connotazione "morale", il gesto ha il nome di un reato, si chiama furto, e che per questo i numeri di telefono che si possono comporre all'istante sono il112 ed il 113.