home.jpg (2411 byte)
 
  titolino.jpg (9670 byte)ooo
 

I miti: Piero Grosso

altable.jpg (995 byte)

 

 
Una vita da centrosostegno

di Andrea Tonon

Senza ombra di dubbio Piero Grosso è il miglior prodotto del vivaio calcistico roncadese. Il celebre giocatore è nato a Roncade il 22/12/1923 e si è spento il 2/10/1957, all’età di 34 anni, in seguito ad un incidente automobilistico accaduto, mentre stava rientrando da Brescia, nei pressi di Verona. Dopo gli esordi nella squadra del paese passa al settore giovanile del Treviso, con il quale disputa il primo campionato di serie B nella storia della società veneta.

grosso.gif (34867 byte)

Infatti Grosso è uno dei pezzi pregiati della squadra allenata da Bisigato che raggiunge il sesto posto nel campionato misto alta Italia serie B- C del 1945-46.
Pur essendo un difensore, per la precisione un “centrosostegno” come cita
l’Almanacco Panini, Grosso assapora anche la gioia del gol nella gara interna con il
Suzzara, vinta dai biancocelesti per 2 a 1 con rete decisiva proprio del roncadese al
40’ del secondo tempo. Con lui a Treviso giocano anche il bomber Del Grosso,
Nicoletti, Bepi Moro e Bortoletto. Questi ultimi due furono anche compagni di
Grosso in nazionale, nelle tre gare che Piero disputò con la maglia azzurra. Erano
anni gloriosi a Treviso, considerato che soltanto sei sono stati finora i giocatori che
hanno vestito la casacca azzurra dopo aver messo quella biancoceleste e ben tre
erano protagonisti nella stessa squadra nella stagione 45/46.
Nella stagione seguente approda al Vicenza dove rimane due anni prima di
raggiungere Trieste. Qui giunge la sua consacrazione, tanto che nel 51/52 passa al
Milan, fresco campione d’Italia. Con la formazione rossonera giocano Buffon, Gren,
Nordhal, Liedholm, Annovazzi, tanto per nominare alcuni ed in quella stagione
Grosso colleziona 32 presenze, sbarcando finalmente in Nazionale. Da Milano si
sposta verso Roma, sponda giallorossa, continuando anche ad essere convocato in
nazionale. Infine il passaggio a Brescia, prima della prematura scomparsa.

 

milan.gif (86574 byte)

 

Il Milan campione d'Italia nel 1951. Piero Grosso è il terzo da destra, nella
fila in basso