Morto Roberto Zottarelli, padre del sindaco
   
   
Un infarto la probabile causa del decesso, avvenuto in casa. Aveva 84 anni
Per il funerale si attende il termine della quarantena della figlia, probabilmente mercoledì prossimo

 
21 novembre 2020

 

Se ne è andato all’improvviso, senza disturbare ma lasciando un vuoto enorme tra i familiari, Roberto Zottarelli, 84 anni, il padre del sindaco di Roncade, Pieranna.
 
Perché perdere un genitore è sempre drammatico, ma quando si spegne una persona che è sempre stata un faro generoso di luce arriva un buio disorientante.
Un probabile infarto nel pomeriggio di giovedì, nella sua abitazione in via Galli, a Biancade, ha messo fine ad una vita che sembrava non volesse rinunciare ad essere dinamica.
Grandissimo lavoratore, appassionato del suo lavoro, amava stare sulla strada e tra la gente.
Prima camionista e poi autonoleggiatore era fatto di quella pasta solare che attirava le persone e di un condensato di serietà per la quale gli venivano conferiti incarichi con la massima fiducia. Originario di Vallio, fin dall’età scolare aveva assimilato dalla maestra l’importanza di fare con giudizio i conti aritmetici “par no’ farse imbroiar”.
 
“Aveva una buona memoria e faceva i calcoli senza calcolatrice" ricorda la figlia, commercialista, che gli controllava le fatture e non ha mai riscontrato un errore. “Chilometraggi, costo carburanti, conto di noli e trasporti, eseguiva tutte le operazioni a mano, le somme spesso avevano anche una cinquantina di addendi ed erano puntualmente esatte”.
Una serie di doti che si aggiungevano a battuta sempre pronta, sorriso aperto e fascinoso, fisico slanciato. Una compagnia brillante, ricercata da tutti i conoscenti.
  
Sulla pista, poi, lui e la moglie Esterina erano tra i migliori quando iniziavano a risuonare le note di tanghi e mazurche.
La passione per il ballo aveva rafforzato la loro unione celebrata 60 anni fa. Il 12 novembre hanno festeggiato le nozze di diamante e ricordato quando, dopo messa, tanti anni prima, Roberto aveva agganciato il fratello di lei per poterla conoscere.
 
Dal matrimonio sono nati Ivo, Denis e, appunto, Pieranna, ora primo cittadino roncadese.
I figli hanno dato alla coppia 7 nipoti. Il nonno stravedeva per loro, per fortuna sono cresciuti nelle vicinanze, tra Silea e Treviso, e se li è potuti godere appieno. Una famiglia molto unita che poteva sempre contare su Roberto, sulla sua estrema disponibilità, e gli affidava ogni tipo di incombenza che richiedesse attenzione e scrupolo.
A chi gli domandava "Come stai?" lui ribatteva “No’ go’ tempo par rispondarte”.
  
Ma da un anno circa, dopo un intervento chirurgico che gli ha procurato il calo della vista, non poteva più guidare. Inoltre è subentrata la malattia della moglie che ha dato un altro duro colpo ai suoi entusiasmi. Secondo il racconto della figlia, Zottarelli ha cominciato a lasciarsi andare, fino al crollo di due giorni fa.
Ora i familiari attenderanno la fine della quarantena di Pieranna e di suo marito, risultati positivi al Covid-19, per poter dare l’ultimo saluto a Roberto. Fortunatamente la coppia sta bene e da mercoledì 25, se risulteranno negativi al controllo, si potranno organizzare i funerali.
    
Aldina Vincenzi
   
Potete seguirci anche su Telegram, collegandovi al canale https://t.me/roncadeit