Viste. Ma non posso mostrarvele
   
   
Lorenzon: "Ho video e foto di chi ha preso la bici di mio figlio"
Però a pubblicarle il rischio è maggiore di quello che corrono loro

 
15 luglio 2019

 
Nei giorni scorsi hanno rubato la bicicletta a mio figlio Giovanni. Niente di nuovo ne' per lui ne' per altri visto il saccheggio quotidiano al quale siamo sottoposti da anni, chiunque e ovunque.
  
La novità almeno per me è che questa volta ho il video delle telecamere di sicurezza che hanno inquadrato le due autrici del gesto e credetemi, è un video che mi fa arrabbiare ad ogni visione un po' di più.
Ovviamente non mi arrabbio tanto o soltanto per il valore dell'oggetto ma per i principi di diritto e di rispetto che ormai si sono completamente persi.
Io e la mia famiglia negli anni ne abbiamo passate parecchie tra furti, rapine, rapine con violenza, sfondamenti e via dicendo ma in fondo mi sono fatto convinto che facevano parte del gioco cioè del mio lavoro, oggi però forse perchè la mia misura è abbondantemente colma, forse perchè il rubare la bici a mio figlio è un torto fatto a lui, proprio non riesco a farmene una ragione quindi ho deciso di fare qualcosa.
  
Prima di tutto ho sporto la denuncia in caserma a un gentile e professionale carabiniere col quale abbiamo perso una mezz'oretta in due a scrivere come si deve la denuncia, mi ha fatto delle sagge raccomandazioni e espresso la sua comprensione avendo capito il livello della mia incazzatura, ho sentito il mio avvocato, amica ed ex compagna di scuola che ben mi conosce, e che mi ha amichevolmente prima che professionalmente consigliato di lasciar perdere, anche il direttore di roncade.it e proprietario di questo sito da amico mi ha consigliato come muovermi mettendomi davanti gli eventuali scenari... ma ho deciso.
  
Pubblico su roncade.it questa foto che è un mix di sequenze estratte dal video ripreso dalle telecamere (video in possesso dei Carabinieri) che ben inquadrano le “signore” mentre prendono ciò che non è loro (il verbo nel dizionario credo sia alla lettera R come rubare...) e spero venga condivisa il più possibile da tutti, sarebbe forse ora di farlo da chiunque ogni qual volta recupera del materiale video o fotografico, magari su un sito chiamato che ne so' ladri.com! Sono stufo e molto arrabbiato, è ora che questa gentaglia che agisce nella piena impunità sappia almeno che le loro gesta non resteranno nell'ombra, saranno pubbliche come le loro facce e se ne assumano le conseguenze.
  
PS.
Dovrò anche fare la classica predica a mio figlio perchè ha lasciato incustodita la sua bicicletta. Dovrò ricordargli che nel mondo in cui sta crescendo non basta essere bravi cittadini, bisogna soprattutto essere dei paranoici vigilantes di se stessi e dei propri oggetti perchè sono continuamente sotto attacco, dovrà abituarsi a vivere chiedendosi di continuo se ha chiuso la porta, sbarrato la finestra, messo la catena, chiuso tasche e zaini, blindato la macchina, inseriti gli allarmi, buttato un'occhio al video delle telecamere e via dicendo...
    
Francesco Lorenzon