Quattro occhi sopra il centro
   
   
Videocamere sulla rotonda per tracciare le targhe in transito
Alla sicurezza stradale su via Roma si aggiunge quella del controllo elettronico continuo di chi va e chi viene

 
9 gennaio 2018

 
Questione ormai di giorni e il cantiere per la rivisitazione di via Roma sarà finalmente attivo.
Entro la fine di marzo, secondo i programmi, il corso principale di Roncade conoscerà una sistemazione complessiva delle superfici lastricate a porfido e, soprattutto, avrà una serie di accorgimenti per limitare la velocità e disciplinare il flusso di veicoli a motore, cicli e pedoni.
  
La carreggiata riservata ai primi, in sintesi, sarà ridotta a 5,5 metri.
Nella fascia rimanente, che si svilupperà sul lato Ovest della via, saranno invece ricavati una pista ciclabile, una serie di parcheggi in linea (cioè paralleli alla strada) ed uno spazio sicuro per chi si muove a piedi.
Una serie di dissuasori, infine, contribuirà a far mantenere ai mezzi in transito la velocità massima imposta di 30 chilometri orari, il che significa un evidente guadagno in sicurezza.
  
Ma la sicurezza sarà presto declinata anche in altre forme sul versante, questa volta, del controllo sui veicoli in entrata e in uscita dal centro di Roncade.
Su uno dei lampioni che illuminano la rotatoria sarà infatti installato un sistema di videocamere in grado di "leggere" le targhe dei mezzi in transito sulle quattro direzoni (spesa prevista poco meno di 30 mila euro), al quali si aggiungeranno, in un secondo tempo, altri dispositivi simili in tutti i principali punti di confine del territorio comunale.
Si tratta di una parte di un network di area ampia, connesso con le centrali delle forze di polizia, grazie al quale sarà così possibile "inseguire" il movimento di ogni veicolo e ricavare così informazioni utili nel caso si rendesse necessario rintracciare mezzi sospettati di essere coinvolti in episodi criminosi.
    
Roncade.it