Sartor, ti svegli ora?
   
   
Zottarelli: "Osservazioni su via Roma fuori tempo massimo"
La discussione sul progetto è in corso da mesi, anche in sede pubblica. La tua voce non si è mai sentita

 
6 ottobre 2017

 
Le osservazioni di Ivano Sartor, consigliere di opposizione e leader del gruppo "Cittadini di Roncade" espresse nei giorni scorsi attraverso la stampa locale sono fuori tempo massimo.
E' il senso, in sintesi, della replica che oggi il sindaco, Pieranna Zottarelli, rivolge all'ex primo cittadino relativamente alla discussione in corso sulle prossime operazioni di messa in sicurezza di via Roma, il corso principale del centro storico.
  
Il progetto, che costerà alle casse comunali circa 160 mila euro e descritto qui più nel dettaglio, secondo Sartor pecca nella sottovalutazione delle potenziali conseguenze dovute alla riduzione della larghezza della carreggiata riservata al traffico a motore (da 7,85 a 5,5 metri) allo scopo di ricavare piste protette dedicate a ciclisti e pedoni. La diminuzione di alcune unità del numero di stalli ora disponibili sul lato Ovest e la trasformazione dei rimanenti in parcheggi "in linea", a differenza dell'attuale configurazione a "spina di pesce", inoltre, per l'esponente di opposizone, sarà sufficiente a creare rallentamenti causati dalle più complesse manovre di posteggio.
  
Ma, secondo il sindaco, si tratta di rilievi che arrivano in ogni caso troppo tardi.
Il confronto avvenuto in due occasioni anche in sede pubblica sulle soluzioni volte a migliorare la sicurezza degli utenti in via Roma, compresa la scelta di ridurre la velocità a 30 chilometri orari, è in atto da molti mesi.
E poi la gran parte delle proposte avanzate da un gruppo di residenti del centro, costituiti in comitato, è stata accolta, compresa la delicata questione della conservazione di tutte le superfici ora lastricate in sanpietrini. Le procedure, infine, sono state studiate per consentire il completamento del restyling prima delle feste natalizie ed arrecare così alle attività commerciali, con la presenza del cantiere, il minimo disagio possibile.
  
Perciò, fa capire Zottarelli, non ha alcuna logica sparigliare le carte proprio adesso e se Sartor avesse voluto inserirsi nella discussione di tempo prima ne ha avuto a sufficienza.
  
"Mentre noi ci siamo attivati Sartor perde tempo per cose già concordate e definite con la popolazione. Mi sorprende poi che faccia affermazioni senza averle prima verificate e l'unico argomento sul quale si è udita la sua voce - conclude il primo cittadino - è stato per il mantenimento dei sampietrini, cosa che avverrà".
    
Roncade.it