TITO2.jpg (4360 bytes)
   

Sabato a

teatro

   
AMICITL.jpg (12473 byte)
         
Il Gruppo Amici del Teatro propone quattro spettacoli a San Cipriano
  

 

20 febbraio 2004

Gruppo Amici del Teatro - Gruppo ricreativo culturale di San Cipriano - Pro Loco di Roncade

PRESENTANO

SAN CIPRIANO TEATRO

Sala Parrocchiale di San Cipriano - ingresso 5 Euro - inizio spettacoli ore 20,45

CALENDARIO
sabato 28 febbraio

Gruppo Teatrale Caorlotto - Caorle
PIGNASECCA E PIGNAVERDE
di Emerigo Valentinetti

sabato 6 marzo

Compagnia Stabile del Leonardo - Treviso
SARTO PER SIGNORA
di Gorge Feydeau

sabato 13 marzo

Il Palco  - Sanbruson di  Dolo
UN GRAZIOSO VIA VAI
di Marco Tassara

sabato 20 marzo

 

Fata Morgana - Preganziol

LA DONNA DI TESTA DEBOLE
di Carlo Goldoni


  

Per saperne di più...

PIGNASECCA E PIGNAVERDE

Felice Ballarin, tanto avaro da trascorrere la vita accumulando denaro sottoponendo se stesso e la sua famiglia a molte privazioni e sempre alle prese con una “serva” che a suo dire “si arrangia sul resto della spesa”, per accrescere e comunque non disperdere il suo patrimonio decide di maritare la figlia ventenne con uno dei più ricchi commercianti di Rialto: il suo “zerman” cinquantenne e tirchio quanto lui. Per i due questo matrimonio è un affare ma Amalia… ama Eugenio! Appena tornato dall’Argentina, dove ha fatto fortuna, dopo varie vicissitudini ottiene da Felice il consenso di sposare Amalia, anche perché… in Argentina non esiste l’istituto della dote!

  

SARTO PER SIGNORA

Moulineaux, medico libertino, ha una relazione con Susanna, moglie del Signor Aubin, il quale a sua volta la tradisce con la signora Rosa, moglie del Signor Bassinet, abbandonato subito dopo il matrimonio. Yvonne, accortasi che il marito ha dormito fuori casa, aiutata dalla madre, cerca di scoprire se effettivamente il medico la tradisca. Il dottore, per potersi incontrare con l’amante, affitta dal signor Bassinet una ex-sartoria dove si consumano una serie di equivoci che alla fine porteranno le tre coppie alla riconciliazione.

  

UN GRAZIOSO VIA VAI

Spassosa commedia in due atti in compagnia degli abitanti di un condominio molto speciale! Roberto, intraprendente giovanotto, per ottenere una lauta rendita, fa credere al ricco zio di essersi finalmente sistemato. Con i soldi elargitagli dallo zio invece, con l’aiuto della fidata segretaria Cristina, riesce a soddisfare la sua innata passione: le hostess! Nell’appartamento di Roberto, si avvicenderanno tre avvenenti “fidanzate”, ognuna chiaramente ignara dell’esistenza delle rivali. A complicare le cose ci sono dei vicini di casa tutt’altro che registrati: un single, alla disperata ricerca di una compagna, che invia in internet non la sua foto ma quella dell’aitante vicino Roberto; una moglie procace che cerca in tutti i modi di tradire il gelosissimo e rozzo marito. Tutto liscio finchè...

   

LA DONNA DI TESTA DEBOLE

La recente vedovanza ha fatto parzialmente perdere il cervello a Donna Violante, che tra tante bizzarrie si dedica agli studi letterari e a comporre versi, per i quali risulta negata esponendosi al ridicolo. Ama essere circondata da una galleria di personaggi falsi e interessati (tra cui due goffi cicisbei e un nipote ignorante che si è autonominato maestro) che la adulano; e osteggia chi tenta di disingannarla facendole aprire gli occhi. L’amore sincero di Don Fausto le farà riacquistare il lume della ragione. Nella figuradella protagonista si sente l’eco delle “intellettuali” di Molière. E’ la prima commedia di Goldoni ambientata a Napoli.