TITO2.jpg (4360 bytes)
   

Guerra

tu menti

   
SARTOR.jpg (10259 byte)
         
Per Ivano Sartor l'intervento del consigliere di opposizione meriterebbe una denuncia alla magistratura.
A cascata: Mascia (An) e Gatto (Progetto Insieme)
  

 

19 aprile 2004

Signor Maurizio Guerra, Consigliere Comunale del Polo di Destra ,

la sua lettera pubblicata sul sito di Roncade.it merita l'attenzione della Procura della Repubblica per le grossolane menzogne che contiene, menzogne forse per Lei politicamente giustificabili, ma che La squalificano dal punto di vista umano, visto che Lei non può essere così ampiamente disinformato sulle cose che scrive, dato il suo incarico in Comune.

In particolare:

- Le tasse locali a Roncade non sono aumentate, bensì sono diminuite. In questa legislatura l'ICI è stata portata dal 5 al 4,3 per mille.

- E' del tutto fuorviante paragonare l'impianto natatorio comunale di Roncade con le minuscole piscine private di Casale sul Sile, non convenzionate con quel Comune.

- L'eliminazione della discarica 2B di San Moffio è stata una vittoria ottenuta in sede giudiziaria (TAR e Consiglio di Stato) dal Comune di Roncade. L'Associazione ambientalista di Musestre non è nemmeno stata ammessa al procedimento giudiziario. Essa ha svolto un compito (lodevole) di informazione ai cittadini, assieme al Comune, ma la vittoria decisiva in sede di Tribunali è frutto del Comune di Roncade e di altri proprietari della zona interessata. La disinformazione da Lei fatta su questo tema è grave anche dal punto di vista penale.

- Le opere pubbliche (es: asfaltature) sono state tutte eseguite o sono in corso di prossima esecuzione. Anche un infante riesce a capire che le opere dell'ultimo anno o anno e mezzo di legislatura non sono ancora visibili, ma sono finanziate, progettate e in parte appaltate; alcune avrà il piacere di vederle realizzate a breve e - ahimè per Lei - anche prima delle elezioni.

- Mi può spiegare quali sono i servizi diminuiti nel Comune di Roncade? A me risulta che siano aumentati! Forse Lei si riferisce a quelli regionali (ULS) o statali non più finanziati dai suoi governi di Centro-Destra?

- Lei è un buguardo quando afferma che la piazza del Municipio è costata 500.000 Euro. Sono disponibile ad argomentare di fronte al Tribunale che è costata zero Euro.

Sia più onesto nelle sue affermazioni scritte.
Ed inoltre non si permetta più di insinuare cose inesistenti verso la mia persona: io sarò nella lista che sosterrà come Sindaco Simonetta Rubinato, per mettere a disposizione la mia competenza con umiltà e in spirito di servizio. Per questo ho accettato la proposta di esserne il capolista.

Ivano Sartor


ANY.jpg (4993 byte)

20 aprile 2004

Egregio Sig.Sindaco,

la campagna elettorale è aperta a quanto pare...ed in modo plateale.

Mi limito a dirLe solo che una sua risposta così stizzita mi lascia alquanto perplesso, mi fa pensar che sia stato toccato su qualche nervo scoperto!
Per quanto attiene alla Sua ovvia, nonchè legittima -ci mancherebbe altro- partecipazione da protagonista alla prossima tornata elettorale...si attendeva semplicemente questa scontata conferma!
Qualche illuso aveva pensato che il Vostro attuale candidato di bandiera sarebbe riuscita nell'operazione di indurre il sindaco uscente a trarsi da parte, in attesa di più alti incarichi (promoveatur ut amoveatur...se ben guardiamo un po' quel che avvenne per l'ex Consigliera Rubinato in occasione delle sue precedenti dimissioni spintanee - memento - dal Consiglio Comunale di Roncade..e nomina a Coordinatrice della Margherita...o no?!?) in quanto forse un così grosso calibro della politica locale sarebbe risultato "difficilmente gestibile" da parte dell'astro nascente Avv.Rubinato.
Ma alle favole e a Babbo Natal ormai non credono più nemmeno i pargoli!...

Mi auguro comunque la battaglia si svolga con effettiva correttezza e cavalleria fra tutti...come penso sappia è sempre un piacere per me cimentarmi in battaglia con avversari di tal valore. Come ho già detto, sarà un vero onore "incrociar i fioretti" con la ex collega Rubinato...vedremo di chi si saprà attorniare, se di valorosi e baldi armigeri o se di una pletora di nani e cantastorie da giostra.

Qui si parrà la nostra nobilitate

e che ora i giochi comincino! a la guerre!

dott. Boris MASCIA
Consigliere Comunale di A.N.


PROGY.jpg (5312 byte)

 

20 aprile 2004

Caro Sindaco hai proprio ragione.

Debbo intervenire anche io, dopo il Sindaco Ivano Sartor, sulle "battute" esternate dal Consigliere di CentroDestra Maurizio Guerra sull'operato di questa Amministrazione e della Maggioranza di cui il sottoscritto è Capogruppo.
Non voglio ritornare sulle argomentazioni con le quali il Sindaco Sartor ha ampiamente sotterrato le risibili argomentazioni di Guerra, tuttavia come Capogruppo di "Progetto Insieme" reputo opportuno sottolineare alcune cose.

1-Nel nostro gruppo vi sono dei Consiglieri comunali che sono i rappresentanti ed espressione di alcuni partiti politici che fanno capo al centro-sinistra; essi sono stati la voce in Consiglio Comunale di questi partiti e perdipiù investiti di tale compito dagli elettori attraverso il voto di preferenza. Chiunque dimentichi questo commette un grande errore.
Appunto per questo motivo comunemente riconosciuto come "rappresentanza politica" posso rassicurare il Consigliere Guerra che all'interno o all'esterno del nostro Gruppo nessuno può porre veti di alcun tipo e quindi, per il collegamento ai partiti cui ho fatto riferimento prima, nessun veto politico è stato o sarà posto sul nome di alcuno di questi Amministratori.
In cinque anni non vi è mai stato un momento di tensione fra i partiti né vi saranno in futuro, purtroppo per Guerra, il quale invece sembra non accorgersi di certi "spifferi" dalla sua parte politica.

2-Rivendichiamo, come Gruppo di maggioranza Progetto Insieme, i risultati positivi ottenuti in questi 5 anni, che possono essere sconosciuti solo a chi allegramente viene paracadutato, non su un isola, bensì su un altro pianeta. Forse mentre la nostra amministrazione si batteva contro la discarica già approvata dalla Regione governata dal centrodestra qualcuno era distratto nel conteggiare quanto ICI in meno avrebbe versato a seguito dell'abbassamento di aliquote introdotte dalla nostra maggioranza.

Quindi……… "ATTENTATO" griderebbe quel comico le cui gag vanno così di moda nel prendere in giro certi giornalisti (a proposito di giornalisti con la G maiuscola, i miei complimenti al Direttore di questo sito Sig. Favero; certamente ha un senso civico e una morale civile assai rara di questi tempi e noi, per la sua decisione di non correre con nessuno alle prossime elezioni per preservare la credibilità del suo lavoro, gli rinnoviamo il nostro rispetto); così ci paiono strampalate le storture con le quali veniamo attaccati dalla contro-parte che, se continuerà così, verrà ancora messa in dis-parte dagli elettori.
Buon bagno in piscina a tutti.

Paolo Gatto
Capogruppo di "Progetto Insieme"


6 maggio 2004

Sig. Sindaco,
sarebbe fin troppo facile scendere in polemica dopo le sue affermazioni nei miei confronti, ma non voglio abbassarmi al suo livello perché il mio obbiettivo era ed è quello di informare la cittadinanza sull’operato dell’amministrazione comunale cosciente delle mie affermazioni da consigliere comunale. Leggendo la sua risposta ho notato una interpretazione errata su alcuni argomenti sollevati dal sottoscritto rispondendo purtroppo, solo a quello che più le fa comodo e dimostrando più volte un po’ di nervosismo, spesso molta arroganza e la solita superbia di dimostrare a tutti che le cose che “Lei” ha fatto sono le migliori. Lei sostiene che la nostra piscina è più bella e più grande di quella di Casale sul Sile, vede Sig. Sindaco, io sono dell’idea che la cosa più importante per un buon amministratore deve essere il tipo di servizio che può ricevere il cittadino da una struttura realizzata con i soldi dei cittadini stessi. La struttura in questione è costata circa 1.800.000 € (circa 3.500.000.000 delle vecchie lire) al Comune, ma se si procedeva come è stato fatto a Casale sul Sile questi soldi potevano essere utilizzati in mille altri modi: marciapiedi, nuovi punti luce, mettere a norma le scuole, etc. È altrettanto vero che lo scopo principale per cui è stata fatta la piscina a Roncade era per agevolare i bambini del nostro Comune, per non spostarsi con i pullman durante le ore di scuola, o con i propri genitori, per svolgere attività natatoria. Ma in realtà non è proprio così e cioè, inizialmente, ci furono problemi a trovare un accordo sugli orari tra le scuole ed i gestori della piscina, tanto è vero che l’attività scolastica iniziò i corsi di nuoto solo a novembre e non con l’inizio dell’anno scolastico. 1)Passa il tempo e si scopre che i nostri GREST, che come ogni anno durante il periodo estivo, faticosamente e con molta responsabilità da parte degli animatori e dei genitori, decidono di portare i bambini nelle piscine e quindi vanno a cercare un accordo con i gestori; questo accordo non si trova per svariati motivi e i genitori li conoscono benissimo e ancora una volta i nostri GREST, i nostri bambini, vanno a fare la loro attività a Losson (piscina privata).
E poi ci sono anche cittadini roncadesi costretti ad andare nelle piscine dei comuni limitrofi perché non c’è posto qui a Roncade, nella loro piscina (noi cittadini la stiamo pagando e non la ditta che la gestisce) perché c’è gente che viene da fuori comune.
Oltre il danno la beffa, perché se la società che gestisce la piscina paga 100.000 € all’anno per l’affitto, il Comune per calmierare i prezzi, soprattutto nei confronti dei bambini, gliene torna più di 60.000 €. Avrei potuto capire una cosa del genere solo nel caso in cui i bambini e tutti i cittadini di Roncade avessero avuto delle tariffe agevolate mentre così non è infatti i prezzi sono i medesimi sia per i residenti del nostro Comune che per quelli da oltre confine. Lascio ai lettori ogni possibile giudizio e opinione.

AH, dimenticavo! Al prossimo atto!

Consigliere Comunale
Maurizio Guerra