TITO2.jpg (4360 bytes)
   

Guerra a

Rubinato

   
POLO.jpg (12374 bytes)
         
Una questione di tasse un tantino opaca
  

 

27 maggio 2004

Tanto per chiarire (2° atto)

AUMENTO DELLE TASSE

Care concittadine,cari concittadini,

non è mia intenzione polemizzare con il Sindaco, come ho già avuto modo di dire, ma informare le persone sul come è stato gestito il nostro Comune dall'amministrazione uscente della quale faceva parte anche la candidata Sindaco Simonetta.

Prima però vorrei porre alcuni quesiti proprio alla candidata Sindaco:
se adora così tanto la Città di Roncade perché ha deciso circa 2 anni fa di andare a vivere in un altro Comune ( Silea )?

Come mai l'ha colpita l'affermazione della Sig.ra Guerrina la quale faceva notare alla Simonetta lo stato di degrado dei giardini delle strade dei marciapiedi nel nostro territorio? Forse non se ne era mai accorta vivendo fuori Comune?

Tornando al discorso delle tasse il Sindaco dice che durante la sua amministrazione sono diminuite confortato dal fatto di aver abbassato l'aliquota I.C.I. dal 5%0 4.3%0.Il Sindaco però si "dimentica" di un dato importante e cioè l'imponibile;questo dato è fondamentale perché su questo viene poi applicata l'aliquota. Non dimentichiamoci che a fronte di un aumento dell'imponibile non è diminuita l'aliquota (e di questo il Sindaco non ha protestato presso chicchessia! Anzi l'ha fatta passare in sordina!); stessa cosa per le aree edificabili. Il Comune stesso ha aumentato i valori di riferimento delle aree edificabili utili al calcolo dell'ICI! Edificabili sono, secondo regolamento, anche quando una famiglia si sta costruendo la propria abitazione! E tutto questo si è tramutato in maggior introito per il Comune! Dalle rendite definitive sugli immobili si scaturirono anche le "multe" a centinaia di cittadini applicate per volontà della Giunta del nostro Comune.

Ci tengo a ricordare che il nostro gruppo consigliare si oppose a questa scelta in Consiglio Comunale ( dove l'assessore al bilancio definì questi cittadini EVASORI ) senza comunque ottenere molto se non l'annullamento dell'applicazione della mora, d'altronde i numeri in quella sede ci sono sempre stati sfavorevoli ( 7 contrari e 14 favorevoli ).
In realtà loro hanno applicato la legge voluta dal Governo di quel periodo la quale però era facoltativa nel senso che l'amministrazione, ed era quello che noi volevamo, poteva non considerare il periodo precedente al 1999 e partire da quell'anno in poi ad applicare le nuove e definitive rendite catastali.
Noi volevamo questo perché eravamo e siamo convinti che la maggioranza dei cittadini pagavano sulla base della rendita catastale che il Comune dichiarava.
Intanto l'amministrazione ha incassato in questi anni milioni di euro con gli accertamenti effettuati e si lamentano dei minori trasferimenti da parte dello Stato cercando di giustificare le opre mai eseguite scaricando la colpa su altri come sempre.
Non mi dimentico,come ha fatto il Sindaco , dell'addizionale IRPEF comunale che nel nostro Comune è già al massimo consentito dalla legge da due anni e cioè allo 0.5%.
Anche in questo caso sono soldi che noi cittadini versiamo nelle casse del Comune (vorrei sottolineare che Roncade è stato tra i primi Comuni d'Italia ad applicare questa imposta,ne è la dimostrazione il fatto che ci sono Comuni con aliquota allo 0.3% o 0.4% ).
Questa imposta è stata voluta dal Governo nella finanziaria del 1999 per giustificare i minori trasferimenti da parte dello Stato nei confronti delle Regioni e dei Comuni( Sig. Consigliere capogruppo di maggioranza prima di parlare dovrebbe informarsi meglio e se non lo è stia zitto una volta tanto). Che Governo c'era in quel periodo?

Poi c'è la questione delle tasse sui rifiuti.Probabilmente il Sindaco intendeva dire che ha diminuito le tasse perché ci è stata tolta questa. Infatti quel che noi paghiamo per la raccolta dei rifiuti non è più tassa che dobbiamo al Comune ma viene definita tariffa (in teoria paghiamo in base ai rifiuti che ogni famiglia produce ).

Vede Sindaco tassa o tariffa sono sempre soldi che il cittadino deve pagare. E anche in questo caso alle casse del Comune è andata bene perché mentre prima con quello che pagava il cittadino al Comune non copriva tutta la spesa per lo smaltimento dei rifiuti e quindi l'amministrazione copriva la differenza con soldi del bilancio comunale oggi il cittadino copre tutta la spesa e quindi automaticamente paga di più di prima e il Comune si ritrova circa 50.000 euro in più a bilancio che sono sempre soldi che il cittadino ha versato nelle casse comunali.
A questo punto le domande mi sorgono spontanee:
il Sindaco dove paga le tasse se sostiene che a Roncade sono diminuite?
-    La candidata Sindaco dove era in questi cinque anni, forse non sono scelte approvate anche con il suo voto?
-    Il sostituto capogruppo della maggioranza lo sa che per colpa del Governo centrale del 1999 il Comune di Roncade ha sforato con il patto di stabilità?
Lascio a voi cittadini valutare se veramente le tasse a Roncade sono diminuite

AH, dimenticavo! Al prossimo atto!

Consigliere Comunale
Maurizio Guerra