TITO2.jpg (4360 bytes)
   

Non dire

Gatto...

   
GATTO.jpg (12826 byte)
         
Non è certo uno sberleffo piazzarotto che intimidisce il capogruppo. Lorenzon è servito
  

 

28 febbraio 2004

COME VOLEVASI DIMOSTRARE……miaoOOooo

Egregio direttore
Ho notato con soddisfazione che a oltre un mese di distanza dal mio intervento (le esternazioni le lasciamo al Presidente allenatore, operaio ecc..) "la Befana tutte le feste si porta via", finalmente ecco segni di vita.

E' triste però che un tale lasso di tempo abbia prodotto un risultato così deludente, non tanto per i toni no-style alla mia felina persona, quanto nello sviare l'attenzione dai temi concreti da me proposti.
E' risaputo presso il popolino, categoria di cui mi onoro di far parte, che i kg di carta non sempre producono fatti e opinioni tant'è che tutti sanno che ogni tanto qualcuno si convince di aver letto un libro tralasciando il fatto che trattatasi dell'elenco del telefono.
Lascerei stare filosofi e anglosassoni, questi ultimi noti per lo humor che per noi mediterranei risulta scadente essendo di indole più focosa, e mi atterrei a considerazioni sul merito dei fatti e non delle persone, perché se di persone si vuol parlare si sostituiscano i puntini con aggettivi con annesse conseguenze……(aaah ottocenteschi duelli!).
Non vi è, infatti, nulla di più triste di chi, credendo di essere spiritoso scade invece nell'acidità, magari stizzosa come propria di qualche rappresentante di questo disastroso Governo centralista.
La mia presa visione è stata fatta valutando lo scritto, prodotto sui temi in questione nei mesi scorsi, e non la persona, per la quale si porta rispetto sempre, ma , per citare il "filosofo"  "a stare zitti si potrebbe farli passare per verità" allora per metterci a livello, c'eravamo tolti le quotidiane "scarpe grosse" , con connessa conformazione del cervello, e avevamo indossato le punte di scarpette.
Tutto inutile per qualcuno.

Quanto all'età dei coinvolti, non nel sondaggio, quanto nella quotidiana frequentazione ("…ciao, come stai……la famiglia?......il lavoro?...." avete presente come si fa tra conoscenti che si stimano) mi pare che a leggere bene ogni singola parola non si sia escluso nessuno salvo indicare una tendenza più massiccia in un certo senso., "piassarotto o campagnolo" (a proposito, c'è differenza?) che uno sia o si senta.
Comunque di casi di difficile interpretazione o di ardua analisi oggigiorno ne vediamo a bizzeffe (Governo of course) nonostante l'ampia offerta di fette di salame propinata dai media nazionali, ci rimane la consolazione che i fatti sono fatti e le balle ….balle.

Miagolosamente vostro…… Paolo Gatto


PS….mi rimetto le mie scarpe grosse e mi metto in paro con i miei compaesani "campagnoli", sapete, sono roncadesi e persone meravigliose.