home.jpg (2411 byte)
 
  titolino.jpg (9670 byte)ooo
 

Elettrosmog

altable.jpg (995 byte)
Altre pagine sull' elettrosmog a Biancade di Roncade.it

 

Elettrosmog 1
Elettrosmog 2
Elettrosmog3
 

TRALIC.jpg (31967 byte)

Elettrosmog

Trovata un'intesa per la bonifica

Primi dati dal rilevatore


11 febbraio 2002

Comune di Roncade e due soggetti privati proprietari delle aree interessate all'inquinamento elettromagnetico provocato dall'elettrodotto che passa nelle vicinanze della scuola elementare di Biancade hanno trovato un accordo per dividere in parti uguali la spesa di oltre 266 mila Euro necessaria a bonificare la zona.

L'intervento consisterà nello spostamento ed innalzamento di tre tralicci e nel raddoppio di ciascuno dei tre conduttori, accorgimento tecnico che consente, a parità di corrente, di abbattere sensibilmente l'intensità del campo magnetico indotto.

musalo.jpg (60830 byte)

La scuola elementare di Biancade con l'elettrodotto alle spalle

Sotto il profilo geometrico i cavi verranno innalzati in modo da ottenere, nel punto più basso, una distanza dal suolo superiore ai 15 metri. In questo modo la fascia di rispetto - cioè il margine entro il quale l'attuale legge regionale vieta l'edificabilità - si restringe da 70 a 25 metri.

Per l'esecuzione dei lavori il tempo previsto è di sei mesi dalla data dell'autorizzazione ministeriale; ulteriori dettagli saranno illustrati nei prossimi giorni in un incontro tra il sindaco di Roncade, Ivano Sartor, ed una delegazione dei genitori degli alunni iscritti alla scuola elementare.

Nel frattempo sono stati resi noti i valori del campo rilevati da un apposito misuratore installato nell'aula più soggetta alla radiazione. Nell'ambiente, escluso dalle attività scolastiche, il livello medio osservato è di poco superiore alla soglia critica di 0,2 microTesla. I picchi, che superano il valore di 0,4, sono stati registrati poco prima dell'inizio delle lezioni, mentre i valori mediamente più sostenuti si verificano nelle ore notturne.

La valutazione è stata fatta studiando i rilevamenti eseguiti tra il 15 ed il 18 gennaio scorsi; i dati registrati nei giorni precedenti, sembra a causa di un black-out,  non sarebbero infatti rimasti conservati nella memoria del dispositivo.

Il consigliere comunale Boris Mascia (Roncade Domani), ha intanto trasmesso alla segreteria del Comune la seguente interrogazione:

Oggetto: interrogazione urgente ex artt.68, 69 Regolamento del Consiglio Comunale su "risultati rilevazioni inquinamento elettromagnetico presso sito sensibile di Biancade".

PRESO ATTO che il 10 dicembre 2001 è stata installata l'apparecchiatura per la rilevazione dei valori di induzione elettromagnetica presso la Scuola Elementare A.Musalo di Biancade con la supervisione di personale specializzato dell'ARPAV;
TENUTO CONTO che, in base agli impegni assunti dall'Amministrazione con i cittadini interessati al "problema Elettrosmog di Biancade", i risultati di tale monitoraggio devono essere messi a disposizione di tutti periodicamente;
CONSIDERATI gli sviluppi che stanno scaturendo dall'accordo tra Comune e aziende private del 14.01.2002 per l'accollo delle spese della bonifica del sito;
VISTA la Del.C.C. del 31.05.2001 con la quale si è unanimemente deciso di agire per risolvere la questione;


Il Gruppo Consiliare "RONCADE DOMANI"

CHIEDE
al Sindaco di riferire in Consiglio Comunale sui risultati delle misurazioni dell'elettromagnetismo effettuate, presso la Scuola Elementare A.Musalo di Biancade, dalla data di installazione del monitor a questo momento.

Con perfetta osservanza,


Per il Gruppo "RONCADE DOMANI"

Consigliere Comunale
Boris MASCIA