TITO2.jpg (4360 byte)
   

Traslochi

di salme

   
CAMATEL.jpg (8496 byte)
         
Mancano tombe e per spostare il morto dal loculo in prestito bisogna pagare
  

 

9 luglio 2002

Il costo per il trasferimento di una salma dal loculo provvisorio in cui è stata sistemata per carenza di altri spazi ad una tomba nuova è di 104 Euro, contrariamente a quanto sostenuto due anni fa dal sindaco, Ivano Sartor, in una lettera con la quale si precisava che l'operazione non sarabbe stata posta a carico della famiglia dell'interessato.

Lo afferma il consigliere di "Iniziativa Civica" Dino Camatel con un'interpellanza trasmessa alla segreteria del Consiglio e non ancora discussa.

Già il 12 gennaio 2000 Sartor era stato chiamato a pronunciarsi, dallo stesso Camatel, sulla difficoltà rilevata in alcuni casi di reperire dei loculi nel cimitero di Roncade, circostanza che aveva costretto i congiunti dei deceduti a "parcheggiarne" le spoglie in una tomba prestata da terzi.

Il 24 gennaio successivo il sindaco aveva risposto al consigliere illustrando lo stato di avanzamento della costruzione di nuove sepolture con la previsione di una ultimazione dei lavori entro il primo bimestre 2001. "In ogni caso - concludeva Sartor - i costi derivanti dall'operazione di trasferimento delle salme (che si limitano ad oneri di tipo burocratico, pari a L. 60.000) non verranno posti a carico delle famiglie interessate".

Un impegno che però, secondo Camatel, non sarebbe stato rispettato.

"A distanza di circa 18 mesi - scrive oggi il consigliere, rivolto al sindaco, nella nuova interpellanza - quanto da Lei assicurato, sia verbalmente che per iscritto, viene ora smentito dalla stessa Amministrazione la quale fa pagare ai malcapitati la somma di 104 Euro" per la traslazione del feretro nel sito definitivo.