home.jpg (2411 byte)
 
  titolino.jpg (9670 byte)ooo
 

A.S. SanciprianoCa'Tron

altable.jpg (995 byte)

 

 

 

A.S. CIPRIANOCA’TRON

I Pulcini classe 1991 chiudono la stagione col botto!

 

SCCAT.jpg (112478 byte)

 

In piedi da sinistra: la mascotte Marco, Paolo Gatto dirigente accompagnatore, Marco Ervas, Luigi Menegatti, Gianluca Damelico, Luca Bagattin, Leonardo Venturin, Francesco Guadagnin, il Mister Maurizio Schiavon; in basso da sinistra: Alvise Zerlotin, Alessandro Moro, Federico Gatto, Alessio Meneghetti, Antonio Di Stefano, Andrea Nobile

27 giugno 2001

I pulcini classe 1991 dell’A.S.CiprianoCa’Tron chiudono la stagione calcistica con una strepitosa vittoria al torneo regionale di calcio "Città di Montebelluna" Memorial Riccardo Menegon.

Sabato 23 Giugno si sono classificati al primo posto battendo, nella finalissima, la Godigese per 3 reti a 0 allo Stadio Comunale di Montebelluna.

Una fantastica cavalcata in un torneo prestigioso e difficile, a cui partecipavano 16 squadre delle migliori scuole calcio, che si è articolato nell’arco di un mese e mezzo e che è diventato la ciliegina sulla torta stagionale per i pulcini ’91 del CiprianoCa’Tron.

Un torneo che ha visto la squadra terminare il torneo imbattuta con oltre 25 gol all’attivo in 8 partite, iniziato con un pareggio con il Ponzano Calcio e poi vittorie su vittorie contro il Badoere, l’Aurora, il Mignagola, il Codognè, Il Milanguarda e il Moniego sino alla finale con la Godigese.

Sono emerse tutte le qualità di una formazione di giovani e volenterosi talenti che ha espreso anche il miglior giocatore del Torneo, Andrea Nobile, che è stato premiato dalle mani dell’indimenticato giocatore di Treviso, Cagliari e Palermo, Carlo Osellame.

Una stagione positiva che ha visto, al primo anno di fronte ad impegni di assoluto livello, i pulcini arrivare terzi nell’impegnativo campionato a "9" contro squadre con giocatori del ’90 e arrivare secondi al Torneo di Pasqua di Marcon.

Una squadra sapientemente guidata dal Mister Maurizio Schiavon che ha "coltivato" i ragazzi assecondando le loro naturali qualità compattandoli e motivandoli, tanto da sopraffare in molti casi squadre con giocatori più esperti, godendosi con soddisfazione i risultati di un gruppo che egli stesso ha definito validissimo e che ha saputo far crescere pian piano anche dal punto di vista umano.

La stagione si è chiusa quindi con i ragazzi effettuare il giro d’onore a cavallo di fiammanti biciclette che costituivano il premio per ciascuno oltre alla immancabile e tradizionale coppa che è ora esposta nella sede della società per la soddisfazione del Presidente Lino Gambirasi.

Da oggi anche loro avranno un meritato risposo così come il mister, i dirigenti-accompagnatori e i genitori, magari su qualche spiaggia dove il pallone è solo una delle opportunità di fare amicizia con gli altri e non vi sono le frenesie del calcio degli adulti.

L’appuntamento è per la prossima stagione.

Paolo Gatto - Dirigente