home.jpg (2411 byte)
 
  titolino.jpg (9670 byte)ooo
 

Missioti

altable.jpg (995 byte)

 

 

 

SP5.jpg (23350 byte)

 

I Missioti

di

Tiziano Spigariol

Il nuovo libro č stato presentato il 15 dicembre 2000 a Roncade


Tiziano Spigariol č nato nel giugno del 1952 a S. Lazzaro alle porte di Treviso; sposato con Caterina e padre di un figlio di nome Olmo, vive a Mogliano Veneto.

Nel 1980 ha pubblicato Poeti Seduttori, una tipica raccolta di poesie in lingua italiana; conosce un certo successo con la sua seconda raccolta di poesie Par dir chelcossa anca mi, uscito nel dicembre del 1998 per i tipi dell'editore Piazza.

SP1.jpg (19973 byte)

Questo quaderno di poesie, che anticipa anche graficamente il volume Missioti , ha conosciuto una discreta vendita, tanto da richiedere una ristampa, ormai esaurita.

SP3.jpg (21365 byte) Tiziano Spigariol č anche un personaggio pubblico, noto ai pių con l'appellativo de "l'omo del tabaro", per aver promosso in maniera decisiva il noto capo d'abbigliamento del tabarro con un'attivitā di sartoria industriale a Monastier.

 

Con la fondazione de Ea Congrega del tabaro sta lanciando una serie di prodotti della nostra terra, principalmente attraverso mercati, fiere e manifestazioni culturali. Ha curato diverse rubriche in periodici locali, tra cui La Piazza, El tabaro e, attualmente, Il Piave. SP2.jpg (26969 byte)
(foto di Fotofobia - Roncade)

 

Specchio

In abbandonevoli momenti

fugace stai

carne mia

e rilassata cadi

su questa tomba

che č la vita

senza 'l dė di festa

quando poter brindare

non era lusso

ma quotidiana monotonia

di quel solito bicchiere a cappe

carnoso e rammollito

proprio come te ora

carne mia.

E Femene

A rosoine e vā

col cueo alto e stā

a trovar

sto radicio

dal gusto fin

coe foie che par taiāe

coe foie che par mastegāe

che da distante

soeo erba a par

e da vizzin

soeo da chi che a conosce

a se fa trovar.

a rosoine e vā

col cueo alto e stā

a sfadigar

soeo par farte

a ti da magnar!

 

Avrei voluto

Avrei voluto

avertelo mai detto

che questo amore

č falso come il Giuda

avrei voluto

essere diverso

per poter raccogliere

le ortiche

di questa angosciata

vita mia

avrei voluto

il mio tabarro nero

per giocare a coprire

la nuditā di questa

penosa bugia.

Pensiero

Varda el cičl

de sta note

nuvoe... sensa

stee... sensa

a euna...

ea ghe jera

... a par ea vita

de mi e ti.