TITO2.jpg (4360 byte)
   

Piano

d'Area

   
PDA.jpg (15307 byte)
         
I sindaci: una commissione complica le cose
  

 

15 luglio 2002

I sindaci di Roncade, Meolo e Monastier hanno replicato, con una lettera, alla richiesta loro rivolta nei giorni scorsi dai gruppi di minoranza dei rispettivi Consigli Comunali riguardante l' istituzione di una Commissione Consiliare Intercomunale per lo studio del "Piano d'Area delle terre tra Piave e Musestre", progetto previsto da un protocollo d'intesa siglato il 20 novembre 2001 a Treviso tra la Regione Veneto, le Province di Treviso e Venezia e i tre Comuni.

Per i primi cittadini l'attività di informazione e di coinvolgimento fin qui svolta ed il programma di momenti di confronto previsto da settembre, rivolto tanto ai consiglieri comunali che alle forze sociali ed economiche dei territori, renderebbero "riduttiva rispetto alla metodologia finora seguita" l'istituzione di una Commissione ad hoc.

Il testo integrale della risposta dei sindaci è riportato di seguito.

  

Ai Sigg. CONSIGLIERI COMUNALI
dei Comuni di Roncade - Meolo - Monastier:


- Sig. Renato PRAVATO
- Sig. Boris MASCIA
- Sig. Maurizio GUERRA
- Sig. Roberto MENEGHELLO
- Sig. Piero SCHIAVON
- Sig. Daniele BASSETTO
- Sig. Dino CAMATEL

- Sig.ra Lina TASCHIN
- Sig. Gino BENEDETTI
- Sig. Diego CAGNATO
- Sig. Massimo MAZZON
- Sig. Valter VIO

- Sig.- Salvatore LO STIMOLO
- Sig. Guido ZERBINATI

OGGETTO: Richiesta di istituzione di una Commissione Consiliare Intercomunale per lo studio del Piano d'Area per le Terra tra Piave e Musestre.

    La grande rilevanza rappresentata dal Piano d'Area "delle terre tra Piave e Musestre" richiede il massimo coinvolgimento delle realtà amministrative, associative e culturali di tutte le comunità rappresentate.

    Le Amministrazioni Comunali di Meolo, Monastier di Treviso e Roncade, consapevoli della rilevanza di tale proposta di programmazione territoriale ed allo stesso tempo consapevoli della loro competenza in materia urbanistica, hanno avviato, sin dagli inizi, una fase di dibattito sugli obiettivi del Piano, posizionandolo al massimo livello rappresentativo, costituito dai Consigli Comunali, chiamati ad esprimersi.

    Nello stesso tempo sono state avviate altre forme di informazione e di dibattito, promosse congiuntamente sin dal primo avvio (presso le sedi municipali di Monastier e di Meolo).
                                    
    Nel mentre si conferma che si intende continuare sul percorso del massimo coinvolgimento, ora la fase delle proposte concrete vedrà a breve (possibilmente nel mese di settembre) un nuovo momento di confronto, già programmato dalle tre Amministrazioni Comunali, con la presenza degli Assessori Regionali competenti, rivolto a tutti i Consiglieri Comunali ed alle forze economiche e sociali dei tre territori.

    Si ritiene, pertanto, che l'istituzione di una apposita Commissione Consiliare specifica, oltre a complicare e forse anche rallentare l'iter intrapreso, potrebbe costituire una realtà riduttiva rispetto alla metodologia finora seguita, che tende a privilegiare le intere compagini amministrative ed aprirsi al confronto con i mondi vitali della società locale.

    Si coglie l'occasione per porgere distinti saluti.

    IL SINDACO di RONCADE      Ivano Sartor                
    IL SINDACO di MEOLO       Francesco Carrer           
    IL SINDACO di MONASTIER  Michele Graziani  
       

Lì, 10 Luglio 2002
Prot.n.12139/Roncade